Il 2019 è l’anno della verità per il social lending?

Secondo Deloitte il 2019 dovrebbe essere l’anno della verità per le piattaforme che propongono il social lending, ovvero il prestito tra privati. In particolare, secondo la più grande azienda mondiale di servizi di consulenza e revisione, si potrebbe ben presto scoprire che “…il vero vantaggio dei marketplace lenders sta nell’esperienza d’uso e nella capacità di servire aree di mercato prima inevase, più che nel prezzo”.

Secondo gli addetti ai lavori, in effetti, proprio le piattaforme in grado di esaltare la velocità dell’erogazione, una esperienza di uso amichevole verso i consumatori o la capacità di individuare e finanziare nicchie di mercato sinora trascurate dalle aziende tradizionali, potranno ricavarsi un vantaggio competitivo sempre più importante e tale da trasformarsi nel medio periodo in una vera e propria rendita di posizione.

Tra i fattori che sembrano in grado di avvantaggiare il social lending, uno dei più rilevanti potrebbe essere quello collegato al fatto che i cosiddetti Millennial, ovvero i ragazzi nati tra il 1980 e il 2000, che sono più portati per le nuove tecnologie, stanno ormai entrando nell’era della maturità e sono quindi in grado di ricavarsi le risorse necessarie per trasformarsi in consumatori di rilievo. Proprio questa fascia di persone, secondo una recente indagine di Viacom Millennial Disruption Index, ritiene che il sistema bancario tradizionale sia inadatto per le proprie esigenze. Altre ricerche mettono a loro volta in evidenza come queste persone siano le più orientate in assoluto per il P2P lending, apprezzandone le caratteristiche di dinamismo e versatilità, sconosciute a finanziarie e banche tradizionali.

Il social lending è destinato a crescere ancora

Proprio quello che abbiamo detto sinora sembra porre le premesse per una ulteriore crescita del prestito tra privati, che del resto in Italia nel corso dell’ultimo anno ha fatto registrare un vero e proprio boom. Sono sempre di più i consumatori che si rivolgono al social lending e che proprio per questo cercano di reperire preziose informazioni in grado di indirizzarli verso soluzioni realmente caratterizzate da elevati profili qualitativi. Una ricerca che può essere soddisfatta in particolare da siti come iprestitiaprivati.it, che offrono agli utenti news e guide di ottimo livello.